Una passeggiata nei giardini di Villa Reale a Marlia (Lucca)

English after Italian text



Non è noto se la villa reale di Marlia con il suo bellissimo giardino possa essere visitata a causa di Covid-19. Consultare il sito website. It is unknown whether villa reale di Marlia with its beautiful garden can be visited due to Covid-19. Consult the website.

Il sole splende, le camelie stanno già fiorendo copiosamente e la mimosa fornisce accenti gialli nel verde. Le porte del Parco di Villa Reale a Marlia (vicino a Lucca) sono appena state riaperte al pubblico dopo un lungo inverno.

Il giardino (che misura circa sedici ettari) è ordinatamente rastrellato e pronto a incantarti con fiori colorati, spruzzi di fontane e sorprese speciali. Vuoi camminare attraverso questo giardino unico?

Dai cortili barocchi al teatro verde
La storia del parco risale al Medioevo. Dopo la prima costruzione, il giardino subirebbe molti cambiamenti. Ad esempio, la famiglia Orsetti fece sistemare il parco interamente in stile barocco nel diciassettesimo secolo, con cortili, lunghi viali con imponenti siepi alte un metro e giardini spettacolari, tra cui il Teatro di Verdura (un teatro naturale nel verde) e il Giardino dei Limoni.
All'inizio del XIX secolo, la tenuta fu rilevata da Elisa Bonaparte, sorella di Napoleone e all'epoca principessa di Lucca. Da qui il nome di Villa Reale, . Tra le altre cose, Elisa Bonaparte fece costruire un giardino inglese, che all'epoca era molto popolare.

Dopo la caduta di Napoleone, Elisa dovette lasciare la sua casa nel 1814, ma le tracce di Orsetti ed Elisa Bonaparte possono ancora essere ammirate nel giardino. Ad esempio, il Giardino dei Limoni e il Teatro d'Acqua, il teatro acquatico, testimoniano ancora oggi l'aspetto barocco che gli Orsetti davano al parco e al giardino inglese che Elisa Bonaparte aveva allestito ancora visibili.
Ma c'è di più, dai giochi d'acqua in grotta a una villa papale dai colori pastello, da una piscina nascosta a molta vegetazione. Insieme formano lo sfondo perfetto per una bella passeggiata!

Viale delle Camelie
La Villa Reale è particolarmente famosa per il cosiddetto Viale delle Camelie, ". All'inizio della primavera qui fioriscono più di trenta varietà di camelia autentiche.
Le prime camelie colorate furono  piantate per ordine di Elisa Bonaparte. Grazie a Elisa, ora vaghi dal rosa scuro alle camelie bianche come la neve, con persino un tappeto di camelia sotto i tuoi piedi qua e là. Goditi questi fiori colorati:

Consiglio extra: chiedi la planimetria del Percorso Olfattivo, una "scia di profumi" dove lasciarti guidare dagli splendidi fiori profumati che Elisa Bonaparte aveva piantato qui.
The sun is shining, the camellias are already blooming profusely and the mimosa provides yellow accents in the green. The gates of Parco di Villa Reale in Marlia (near Lucca) have just reopened to the public after a long winter.
The garden (which measures about sixteen hectares) is neatly raked and ready to enchant you with colorful flowers, splashing fountains and special surprises. Do you want to walk through this unique garden?

From baroque courtyards to a green theater
The park's history dates back to the Middle Ages. After the first construction, the garden would undergo many changes. For example, the Orsetti family had the park laid out entirely in the Baroque style in the seventeenth century, with courtyards, long avenues with impressive meter-high hedges and spectacular gardens, including the Teatro di Verzura (a natural theater in the green) and the Giardino dei Limoni, the lemon garden.

In the early nineteenth century, the estate was taken over by Elisa Bonaparte, Napoleon's sister and at the time the princess of Lucca. Hence the name Villa Reale, "royal villa". Among other things, Elisa Bonaparte had an English garden built, which was very popular at the time.

After the fall of Napoleon, Elisa had to leave her home in 1814, but the traces of both the Orsetti and Elisa Bonaparte can still be admired in the garden. For example, the Giardino dei Limoni and the Teatro d'Acqua, the water theater, testify to this day of the Baroque appearance that the Orsetti gave the park and the English garden that Elisa Bonaparte had laid out can still be seen.
But there is more, from cave water games to a pastel-colored papal villa, from a hidden pool to lots of greenery. Together they form the perfect backdrop for a nice walk!

Viale delle Camelie 
The Villa Reale is especially famous for the so-called Viale delle Camelie, "away from the camellias". Early in the spring more than thirty authentic camellia varieties bloom here.
The first colorful camellias were ever planted by order of Elisa Bonaparte. Thanks to Elisa, you now wander from dark pink to snow-white camellias, with even a camellia carpet under your feet here and there. Enjoy this colorful fiori:

Extra tip: ask at the checkout for the map of the Percorso Olfattivo, a "scent trail" where you let yourself be guided by the lovely smelling flowers that Elisa Bonaparte had planted here.
Il lago e la villa papale
Il viale della camelia conduce naturalmente alla superficie riflettente dell'acqua del lago, costruita nel 1924. Sulla riva si trovano le statue degli dei Vulcano, Ercole e Demetra.

Alle spalle del lago si trova la Villa del Vescovo, la villa papale, che fu costruita sulle rovine del castello in cui il vescovo di Lucca visse nel Medioevo. Questa villa papale fa parte del parco dal 1811.
La villa e l'enorme terrazza panoramica non sono visitabili, ma si può ammirare il giardino all'italiana ai piedi della villa.
The lake and the papal villa
The camelia avenue naturally leads you to the reflecting water surface of the lake, which was built in 1924. On the bank are the statues of the gods Vulcan, Hercules and Demeter.

Alle spalle del lago si trova la Villa del Vescovo, la villa papale, che fu costruita sulle rovine del castello in cui il vescovo di Lucca visse nel Medioevo. Questa villa papale fa parte del parco dal 1811.
La villa e l'enorme terrazza panoramica non sono visitabili, ma si può ammirare il giardino all'italiana ai piedi della villa.
Una piscina, un campo da tennis e una pista da bowling
Nel mezzo del giardino c'è una bellissima piscina degli anni '20. Al momento le persone stanno pensando a un importante restauro nell'inverno del 2019/2020, in modo che la piscina possa essere ripristinata.
Anche se la vernice nei cubicoli che cambiano è già scrostata, vale la pena cercare questa piscina "nascosta" con il suo aspetto art nouveau. L'allora vescovo di Lucca avrebbe potuto fare qualche giro qui un secolo fa e divertirsi nel vicino campo da tennis e da bowling?

Grotta di Pan
Villa Reale ha il ninfeo più antico di tutte le ville intorno a Lucca. Nonostante la sua età, sembra ancora bello, come una vera grotta, con molte statue suggestive e splendidi stucchi. All'interno, il dio greco Pan ti aspetta, circondato da pesci e altre figure del mare, che ti circondano di aria fresca anche in una calda giornata estiva. Si prega di notare gli imbroglioni prima di entrare!
A swimming pool, a tennis court and a bowling alley
In the middle of the garden is a beautiful swimming pool from the 1920s. At the moment people are thinking about a major restoration in the winter of 2019/2020, so that the pool can be restored.
Although the paint in the changing cubicles is already peeling, it is worth looking for this 'hidden' swimming pool with its art nouveau look. Would the then bishop of Lucca have worked a few laps here a century ago and had fun on the adjacent tennis and bowling alley?

Grotta di Pan
Villa Reale has the oldest ninfeo of all villas around Lucca. Despite its age, it still looks beautiful, like a real cave, with many atmospheric statues and beautiful stucco. Inside, the Greek god Pan awaits, surrounded by fish and other figures from the sea, which surround you with cool air even on a hot summer day. Please note the cheaters before you enter!
Giardino Spagnolo
Oltre al giardino italiano nella villa papale, troverai anche un giardino spagnolo nel Parco Reale. Questo giardino è stato creato di recente ed è una geniale combinazione di acqua e verde.

Cappella di San Francesco Saverio
Questa cappella, che fu costruita per conto degli Orsetti, è stata recentemente completamente restaurata. Rimarrai stupito dai bellissimi dettagli della tomba per le famiglie Borbone-Capua e Pecci-Blunt. Guarda i gigli fiorentini sull'orlo di uno degli abiti da donna ...

Giardino dei Limoni
Più di duecento vasi pieni di alberi di limoni circondano lo stagno del diciassettesimo secolo e adornano il prato di fronte. Cammina lentamente verso l'alto, sedotto dal profumo dei fiori di limone, dove l'Arno e il Serchio, due fiumi toscani, vegliano sull'acqua.
Di tanto in tanto una carpa viene a mancare l'aria, ma restiamo senza fiato quando vediamo la bella statua di Leda e il cigno, dietro lo stagno. Bellissima!

Teatro di Verdura
Uno dei luoghi più singolari del Parco di Villa Reale è questo teatro verde - un pezzo di paesaggio eccezionalmente affascinante. Il teatro è formato da alte siepi in un cerchio semicircolare attorno al "palcoscenico", con tre immagini in terracotta della Commedia dell'Arte sullo sfondo: Pulcinella, Colombina e Pantalone.
Questo teatro fu molto usato ai tempi di Elisa Bonaparte e c'erano concerti regolari, tra gli altri, del famoso violinista Paganini.
Giardino Spagnolo
In addition to the Italian garden at the papal villa, you will also find a Spanish garden in the Parco Reale. This garden was most recently created and is an ingenious combination of water and greenery.

Cappella di San Francesco Saverio
This chapel, which was built on behalf of the Orsetti, has recently been completely restored. You will be amazed at the beautiful details of the tomb for the Borbone-Capua and Pecci-Blunt families. Just look at the Florentine lilies on the hem of one of the ladies' dresses ...

Giardino dei Limoni
More than two hundred pots full of lemon trees surround the seventeenth-century pond and adorn the lawn in front of it. Walk slowly upwards, seduced by the scent of lemon blossom, where the Arno and the Serchio, two Tuscan rivers, keep watch over the water.
Every now and then a carp comes to gasp for air, but we mainly gasp when we see the beautiful statue of Leda and the swan, behind the pond. Bellissima!

Teatro di Verdura
One of the most unique places of the Parco di Villa Reale is this green theater - an exceptionally fascinating piece of landscaping. The theater is formed by high hedges in a semicircular circle around "the stage", with three terracotta images from the Commedia dell'Arte in the background: Pulcinella, Colombina and Pantalone.
This theater was really used during the time of Elisa Bonaparte. There were regular concerts of, among others, the famous violinist Paganini.

Palazzina dell'Orologio
Questo edificio ospitava le scuderie, le cucine e tutti gli altri servizi di supporto. La proprietà è stata restaurata nel 2017, facendola brillare come mai prima d'ora.

Palazzina dell’Orologio
This building used to house the horse stables, the kitchens and all other support services. The property was restored in 2017, making it shine like never before.

Teatro d'Acqua
Oltre a un teatro verde, il Parco di Villa Reale ha anche un teatro acquatico, con cascate, maschere sputanti e statue di marmo immerse nel verde. Uno spettacolo bellissimo!

Teatro d'Acqua
In addition to a green theater, the Parco di Villa Reale also has a water theater, with waterfalls, spitting masks and marble statues among the greenery. A beautiful spectacle!

Comments

Popular posts from this blog

Newsletter nr.1

Video inviato da Jaak