Posts

Cimitero Inglese Bagni di Lucca

Image
English after Italian text


Cimitero
  inglese
Nel 1840 il sig. Henry e la sig.ra Elizabeth Stisted ottennero il permesso dal principe di Lucca Carlo Ludovico di Borbone di Parma di costruire una chiesa anglicana e un cimitero per la comunità britannica a Bagni di Lucca.
Il piccolo cimitero di circa 1800 metri quadrati, aperto nel 1842 e ora abbandonato. Era diviso in diverse aree: 46 spazi di prima classe; 260 spazi di seconda classe; e 84 spazi di terza classe. Per i bambini c'erano 25 spazi di seconda classe e 12 di terza classe. Potrebbe quindi ospitare 427 sepolture, 225 a destra e 202 a sinistra. Nel cimitero ci sono attualmente le tombe di 139 persone i cui nomi possono essere tutti ricavati da documenti ora conservati negli archivi storici del comune, ma alcuni anche dalle pietre tombali. Molte tombe non sono più visibili. Il layout originale è ancora abbastanza riconoscibile nelle sue forme di base. Subito dopo il cancello una breve rampa di scale conduce al sentiero centrale ch…

Prato Fiorito

Image
English after Italian text

prato fiorito

Il monte Prato Fiorito (1297 mtr) domina l'entroterra di Bagni di Lucca. La montagna colpisce perché non c'è vegetazione. In primavera, questa montagna sterile è completamente ricoperta di fiori selvatici in una paletta di molti colori.
Ci sono molte leggende sul Prato Fiorito, che ha suscitato molta immaginazione grazie alla sua forma speciale. Ad esempio, in La notte di San Giovanni (la notte di San Giovanni) il diavolo e le streghe si radunerebbero su questa montagna e si girerebbero come un vento di uragano. Per secoli, questa notte è stata un simbolo di magia, misteri e superstizioni e viene celebrata ogni anno in Toscana.

Chi vuole fare un'escursione a Prato Fiorito parte da Bagni di Lucca e si dirige verso Montefegatesi. Un viaggio di circa 25 minuti. Dopo una tortuosa strada di montagna di circa 16 chilometri vedrete i cartelli gialli di Prato Fiorito. Prima di lasciare la strada principale e gli ultimi tre chilometri la strada …

Montecatini Terme

Image
English after Italian text

Montecatini Terme
Montecatini Terme è famosa per le sue acque termali e può essere considerata una delle più grandi "città termali" in Italia.

All'inizio del 20 ° secolo, il numero di hotel iniziò a crescere e così fece la necessità di combinare il bagno termale con divertimento, relax e sport. Una moltitudine di ristoranti alla moda, teatri, locali notturni aperti, nonché un casinò e molte celebrità hanno iniziato a visitare la città. In effetti, è stato facile incontrare persone come Giuseppe Verdi, Pietro Mascagni, Ruggero, Luigi Pirandello nel centro della città e nei parchi termali.

Ecco alcuni consigli su cosa vedere e fare a Montecatini Terme.
• Le acque termali sono il tesoro di Montecatini. Puoi bere sia l'acqua delle Terme di Montecatini sia fare trattamenti benessere - dai massaggi al fango, dalle saune ai trattamenti di bellezza.
• La "Palazzina Regia", un edificio sobrio che fu la residenza estiva della famiglia dei Med…

Lizzano Pistoiese

Image
English after Italian text


LIZZANO



Una visita a Lizzano Pistoiese oggi non è giustificata solo dalle straordinarie opere d'arte che avevano arricchito la vecchia chiesa parrocchiale che era stata distrutta da una frana nel 1814 e che poteva essere restaurata; ma anche per l'esistenza di alcuni murales nelle strade della città e una scultura in bronzo nel cimitero, opere di alcuni artisti fiorentini del "Donatello" che raccontano la storia di John Murphy.
Il sergente John Murphy era atterrato con il suo reggimento a Livorno all'inizio dell'inverno del 1945 ed era al comando di una compagnia di soldati della 10a divisione. La sera del 15 gennaio, entrò in chiesa mentre nevicava pesantemente, mise le sue cose a terra e tirò fuori il rosario per le cortesi proteste del parroco per dimostrare che era cattolico e che non lo era assolutamente mancava di rispetto e la necessità della guerra lo costrinse a trarre vantaggio da quel rifugio temporaneo. Fu colpito dal crocif…

Una passeggiata nei giardini di Villa Reale a Marlia (Lucca)

Image
English after Italian text

Non è noto se la villa reale di Marlia con il suo bellissimo giardino possa essere visitata a causa di Covid-19. Consultare il sito website.It is unknown whether villa reale di Marlia with its beautiful garden can be visited due to Covid-19. Consult the website.
Il sole splende, le camelie stanno già fiorendo copiosamente e la mimosa fornisce accenti gialli nel verde. Le porte del Parco di Villa Reale a Marlia (vicino a Lucca) sono appena state riaperte al pubblico dopo un lungo inverno.
Il giardino (che misura circa sedici ettari) è ordinatamente rastrellato e pronto a incantarti con fiori colorati, spruzzi di fontane e sorprese speciali. Vuoi camminare attraverso questo giardino unico?

Dai cortili barocchi al teatro verde
La storia del parco risale al Medioevo. Dopo la prima costruzione, il giardino subirebbe molti cambiamenti. Ad esempio, la famiglia Orsetti fece sistemare il parco interamente in stile barocco nel diciassettesimo secolo, con cortili, lunghi…

Ponte sospeso di San Marcello Piteglio

Image
English after Italian text

Il Ponte sospeso di San Marcello Piteglio è un ponte sospeso pedonale sul fiume Lima a Mammiano Basso, San Marcello Piteglio, Toscana, Italia.

La costruzione, che è ancorata a una base di cemento con quattro cavi d'acciaio, è lunga 212,4 metri e larga 80 cm e si trova ad un massimo di 35 metri sopra il letto del fiume.

Il ponte fu costruito tra il 1920 e il 1922 dall'ingegnere Vincenzo Douglas Scotti, discendente di una vecchia famiglia scozzese e direttore del laminatoio Mammiano Basso della Società Metallurgica Italiana (SMI, ora Europa Metalli) di Campo Tizzoro. Il ponte era il ponte sospeso pedonale più lungo del mondo alla sua inaugurazione nel 1923 e fu anche menzionato nel Guinness dei primati nel 1990 fino al 30 ottobre 2006, quando il record arrivò dal ponte Kokonoe-Yume in Giappone (390 m). [ 1] Il 29 luglio 2017, il Charles Kuonen Hängebrücke con una lunghezza di 494 metri è diventato il più grande ponte sospeso pedonale del mondo.

Il pont…

Bombardino

Image
English after Italian text 

Bombardino - bevanda che scalda il cuore durante gli sport invernali in Abetone

Il bombardino è una bevanda popolare durante gli sport invernali in Italia. Nelle aree per gli sport invernali è ovunque sulla mappa, in modo che dopo una bella gita sugli sci o qualche ora di snowboard sia possibile riscaldarsi con questa "bomba".

Puoi preparare un bombardino - che viene servito caldo - mescolando lo zabaione (crema di uova) con il brandy e poi guarnendo con la panna montata. Sono possibili diverse varianti, tra cui caffè, rum o whisky. Condividiamo una serie di ricette, tutte ottime per il riscaldamento!

Bombardino Classico
Prima una ricetta per lo zabaione, perché questo liquore all'uovo è la base di ogni bombardino. Lo fai per un Bombardino con brandy, mentre la versione classica è realizzata con Marsala.

Per 4 persone sono necessari 4 tuorli d'uovo, 50 grammi di zucchero semolato fine e 120 ml di brandy. Posizionare una ciotola resistente al…