Newsletter: La mia "Acacia Julipressin"

English after Italian text

La mia "Acacia Julipressin" nel massimo del suo splendore stamattina al mio arrivo per le colazioni .Non so dove guardare perche a monte Lucchio affascina sempre e a valle i riflessi della piscina ammaliano.


L'Albizia Julibrissin Ombrella è un tipo di mimosa con i suoi caratteristici fiori rosa chiaro a forma di ombrelloe foglie chiare. Ogni giardino in fiore aveva questa pianta intitolata al suo botanico scopritore Albizia in onore del suo scopritore e julibrissin, che significa "fiore di seta". Tuttavia, i fiorentini la chiamavano Acacia di Costantinopoli e con questo nome è ancora oggi conosciuta.Albizia julibrissin preferisce terreni freschi e ricchi di humus, ma può anche vivere su terreni poveri, ama il sole; nel giardino, l'Albizia dovrebbe essere piantata in modo isolato. La fioritura dura da fine giugno a settembre. L'Albizia proviene da un clima caldo, ma le piante mature possono resistere a temperature fino a -20 °, purché si tratti di un freddo secco.

My "Acacia Julipressin" in its maximum splendor this morning at my arrival for my guest's breakfast. I don't know which way to look cause upstream Lucchio always fascinates and downstream reflections of my pool charm. 

The Albizia Julibrissin Ombrella is a type of mimosa with its characteristic umbrella-shaped light pink flowers and light leaves. Every garden in florance had this plant named after its discoverer botanist Albizia in honor of its discoverer and julibrissin, meaning 'silk flower'. However, the Florentines called it Acacia of Constantinople and under this name it is still known today.
Albizia julibrissin prefers fresh, humus-rich soils, but can also live on poor soils, loves the sun; in the garden, the Albizia should be planted in isolation. Flowering lasts from late June to September. The Albizia comes from a warm climate, but mature plants can withstand temperatures as low as -20 °, as long as it is a dry cold.


Comments

Popular posts from this blog

Video inviato da Jaak

Newsletter nr.1